domenica 7 gennaio 2024

"FABIANI ARTE - ASTA 109"

Apro l'anno con questo primo post, lieto di comunicare che nell'attuale asta on line in corso, presso Fabiani Arte, Montecatini Terme (PT), “ASTA 109 – Arte Moderna e Contemporanea, '800 e '900” (29 dicembre 2023 – 17 gennaio 2024), sono presenti due mie opere, rispettivamente con il numero di lotto 31 e 197.



Condivido con gli amici collezionisti e tutti gli interessati i link ai miei due lavori:


andrea mattiello, "Nettuno"
acrilico su tela, cm 70x80; 2022

 https://www.fabianiarte.com/it/asta-0109/mattiello-andrea-andrea-mattiello-nettuno-56393?fbclid=IwAR1iSBBXU9YZL-24qVVdeJNjG8zqcsbiQZigCmDYOOnWAa-wbVrZdRK3vP0



andrea mattiello, "Alexandr"
acrilico su tela, cm 40x40; 2022

https://www.fabianiarte.com/it/asta-0109/mattiello-andrea-andrea-mattiello-alexandr-56394?fbclid=IwAR23dG3agOJFn6hQvifNC991oUlfWlNYUdBOzUg1wJ2R4m3aIlFNpW9Lp-g


andrea mattiello, fabiani arte, asta, fabiani arte casa d'asta, arte moderna, contemporanea, '800, '900, montecatini terme, ritratti, ritratto, mythology, portrait, arte contemporanea, contemporary art, artista, artista, pittore, nettuno, galleria d'arte, art gallery, prezzo, quotazione

domenica 1 ottobre 2023

"AMACI - DICIANNOVESIMA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO"

 



Sabato 7 ottobre 2023 torna la Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, realizzata con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, e con la collaborazione della Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che dal 2005 porta l’arte contemporanea al grande pubblico.


“CVM VENIO – Casa Studio Galleria" aderisce alla diciannovesima Giornata del Contemporaneo proponendo la mostra “RI – EMERGERE”, con opere degli artisti, Sofia Ancillotti, Laura Corre, Andrea Mattiello.

“I soggetti trattati, appartenenti alla quotidianità dell'essere e pertanto intrisi di pathos, fungono da mezzo per far risvegliare la nostra umanità, facendo riemergere gli attimi, le emozioni e le nostre esperienze personali, portando così alla luce l'essere in tutta la sua potenza e nella sua tangibile fragilità.
RI – EMERGERE significa rifiorire, atto coraggioso del vivere”.



Per l'occasione “CVM VENIO” vi accoglierà dalle ore 10.00 alle ore 18.00.


“CVM VENIO _ Casa Studio Galleria”

Piazza Quattro Martiri, 43 Larciano (PT)


https://andreamattiello.blogspot.com/2023/09/ri-emergere.html


RI - EMERGERE, ri-emergere, riemergere, andrea mattiello, sofia ancillotti, laura corre, cvm venio, cum venio, larciano, mostra collettiva, arte contemporanea, arte, artista, artist, contemporary art, contemporary artist, art gallery, cvum venio casa studio galleria, 7 ottobre, amaci, diciannovesima giornata del contemporaneo, AMA.CI, associazione dei museiarte contemporanea italiani

venerdì 22 settembre 2023

"RI - EMERGERE"

 


"RI - EMERGERE" 

Collettiva di Arte Contemporanea

1 - 29 ottobre 2023

Inaugurazione 1 ottobre 2023, ore 17.00


La mostra ospiterà gli artisti Sofia Ancillotti, Laura Corre e Andrea Mattiello.

La tematica proposta permetterà una visione trasversale nella lettura delle opere, nelle loro differenti accezioni. I soggetti trattati, appartenenti alla quotidianità dell’essere e in quanto tali intrisi di pathos, fungono da mezzo: capaci di scandagliare gli angoli più remoti della nostra anima, permettono di risvegliare la nostra umanità, facendo riemergere gli attimi, le emozioni e le nostre esperienze portando alla luce l’essere in tutta la sua potenza e nella sua tangibile fragilità.


Sofia Ancillotti nel suo percorso indaga l’interiorità dell’essere e le pulsioni che ne scaturiscono. Cimentandosi con l'ausilio di diversi supporti, utilizza l’opera d’arte come portale attraverso il quale risvegliare l'anima dormiente del fruitore ed iniziare un percorso dedito alla conoscenza del sè. La chiave di lettura delle sue opere è l’amore nell’ accezione platonica del termine. In tal senso l’artista si definisce il demone, Eros, capace di trascendere la realtà restituendo i i messaggi dal mondo dell’invisibile. L’artista rappresenta il filosofo contemporaneo che attraverso le sue opere ricerca una verità nascosta insita all’interno di ognuno di noi.



sofia ancillotti, "RI - EMERGERE"


Laura Corre esplora la realtà multiforme del mondo femminile, toccando temi come immagine corporea, stereotipi, femminismo, rapporto psiche-corpo, traendo ispirazione sia dalla sua esperienza vissuta che dalla cultura e dalla società contemporanea. In questa ultima serie in corso “Amando natura” l’artista unisce i suoi due soggetti preferiti, il mondo femminile e la natura. Le piante si offrono come "giungla d’estasi", riparo e fuga, fonte di ossigeno e d’amore, piacere fisico e mentale.

Un invito a riconnettersi con la natura, soffermandosi sulla questione ecologica sempre più incalzante al giorni d’oggi.



laura corre, "RI - EMERGERE"


Andrea Mattiello propone una serie di lavori su tela dedicati al tema dell'acqua, del suo riflesso e del mondo animale e vegetale che la abita.

L'acqua come luogo fisico e mentale, costantemente mutabile e simbolo di rinascita. La ninfea, soggetto caro a Monet, viene visto e reinterpretato secondo una visione contemporanea, curvilinea ed essenziale, e diventa metafora della trasformazione e del viaggio che dal fango e dalla melma porta allo sbocciare in superficie attraversando gli strati torbidi e opachi dell'acqua. Emersione come rito purificatore.

Emergere è fiorire, attraversamento e presa di coscienza, atto coraggioso del vivere.



andrea mattiello, "RI - EMERGERE"


Ingresso libero.

Orario: dal lunedì al venerdì 10.00 – 12.30 / 16.00 – 19.00

domenica 17.00 – 19.00

RI - EMERGERE, ri-emergere, riemergere, andrea mattiello, sofia ancillotti, laura corre, cvm venio, cum venio, larciano, mostra collettiva, arte contemporanea, arte, artista, artist, contemporary art, contemporary artist, art gallery, cvum venio casa studio galleria

domenica 27 agosto 2023

"AUTORITRATTO"

 

andrea mattiello "Autoritratto"
tecnica mista su carta, cm 29,7x42; 2023


"Chi lo sa se questi luoghi avranno memoria di me. Se le statue, le facciate delle chiese, si ricorderanno il mio nome. Voglio camminare un’ultima volta per queste strade che mi hanno accolto tanti anni fa quando tutti mi chiamavano “la toscana”. Voglio vedere le pietre gialle, tutta quella luce che ti toglie il respiro. Se le strade conserveranno il rumore dei miei passi".

autoritratto, andrea mattiello, santa croce, lecce, artist, artista, contemporary art, arte contemporanea, ritratto, ritratti, portrait, tecnica mista, opere

mercoledì 16 agosto 2023

"MADONNA"

 

andrea mattiello "Madonna"

acrilico su tela, cm 70x80; 2023


madonna, andrea mattiello, ritratto, ritratti, portrait, pop music, music, vogue, contemporary art, artist, artista, arte contemporanea, pop art, opere, galleria arte, art gallery, la bottega dell'angelo, ostuni


martedì 4 luglio 2023

LE FIL ROUGE 2023 - "THE BEAST WITHIN"

 


Si inaugura sabato 29 luglio 2023 alle ore 20.30 la settima edizione di Le Fil Rouge dal titolo "THE BEAST WITHIN", a cura di Viviana Cazzato e dell'Associazione Nenè, presso Palazzo Risolo di Specchia (LE).


"Gli animali sono sempre stati parte della rappresentazione artistica dell'uomo, dalla preistoria sino all'era moderna, pur cambiando significato con l'evolversi della storia, da rappresentazione della natura così com'è, alla loro rappresentazione in maniera allegorica; fino ad arrivare in epoca moderna dove l'animale rappresentato (reale o di fantasia) non è altro che la trasposizione dell'animo umano fatto di passioni, tormenti, rabbia, gioia, ecc.".

Questa edizione di Le Fil Rouge è un viaggio personale attraverso il proprio io, un viaggio per scoprire l'animale che vi rappresenta, che sia reale o immaginario.






L'opera da me proposta per la collettiva si intitola "Il sognatore".


andrea mattiello "Il sognatore"
collage su cartoncino, cm 70x82; 2023


"Sognatore è chi pone l'attenzione sul colore e sulle sfumature, chi planando riesce ad alleggerire e far sorridere il cuore, portare stupore. Il pappagallo con i suoi colori forti attrae lo sguardo e incanta trasportandoci in un mondo "bambino", fantastico e vivace, lontano dal grigiore della quotidianità. Colore come messaggio e volontà di comunicare. Ali per viaggiare e prospettive insolite alimentano chi ha occhi per sognare".


the best within, le fil rouge, palazzo risolo, specchia, lecce, puglia, mostra collettiva, arte contemporanea, contemporary art, artista, artisti, artist, andrea mattiello, il sognatore, pappagallo, ara, ara macao, collage, collage art, cartoncino, animale, animali, viviana cazzato, associazione nenè, colori

mercoledì 14 giugno 2023

"RAFFAELLA . Icona dell'arte"


"RAFFAELLA. Icona dell'arte"

Museo Civico di Bari

dal 23 giugno al 3 settembre 2023



Raffaella Carrà sbarca al Museo Civico di Bari con una mostra che la celebra come icona dell'arte.

L'esposizione, a cura di Maria Paternostro e Silvia Minelli, è stata realizzata lo scorso inverno per lo spazio espositivo fiorentino di Informacittà – L'arte di comunicare e visto il successo di pubblico arriva a Bari in una versione ancora più ricca e accattivante per omaggiare una delle star più amate dell'immaginario pop.


La Puglia per la Carrà ha sempre rappresentato un luogo del cuore, soprattutto dal punto di vista spirituale, un amore ricambiato da tutti i pugliesi che proprio nella città capoluogo le hanno dedicato il primo murales italiano, opera di Giuseppe D'Asta.


Maria Paternostro illustra “A due anni dalla sua scomparsa, è doveroso raccontare questa grande donna dello spettacolo, conosciuta ed amata ovunque, attraverso le opere di artisti di tutto il mondo che si sono ispirati alla sua simpatia, empatia, bellezza e professionalità. La Carrà è uno di quei personaggi amati da tutti: sensuale ma mai volgare, intelligente ma mai arrogante, semplice ma mai banale, leggera ma mai superficiale”.


andrea mattiello "Raffaella"
acrilico su tela, cm 70x80; 2022

Raffaella Maria Roberta Pelloni, bolognese classe 1943, debuttò in televisione nel 1961 ma il vero successo arrivò nel 1970 con la sua partecipazione a Canzonissima diventando la prima showgirl della tv dell’epoca.

Icona di stile, regina della televisione, il cui inconfondibile caschetto biondo ha segnato la moda e le pettinature degli anni ’60 e ’70, impegnata socialmente e sempre educata e brillante nei programmi in cui ha partecipato o condotto, è stata anche protagonista di numerose campagne pubblicitarie che hanno contribuito a renderla tra i personaggi più amati del nostro paese.


Il percorso espositivo è cospicuo e variopinto. Ci sono opere grafiche di artisti da tutto il mondo: dalla greca Kelly K. al cileno Gabriel Ebensperger, dalla persiana Daria Derakhshan alla francese Zelda Bomba, fino agli italianissimi Simon The Graphic, Il Grande Flagello, Stefano Menicagli, Andrea Giacopuzzi, Elisabetta Raineri, Andrea Mattiello, Giuseppe D'Asta, Michele Volpicella, Nico Pillinini.

Arricchiscono la mostra anche tanti street artist, dalle celebri Lediesis con la loro SuperRaffaella a Carla Bru e i suoi collage, da Laben e i suoi stencil a Miss Quark che si è focalizzata sul rapporto tra la straordinaria carriera della Carrà e i tanti marchi della pubblicità di cui è stata testimonial richiestissima e accreditata.

Una piccola sezione è dedicata anche ai fumettisti con matite prestigiose come Vauro e Donald Soffritti e due disegnatori molto attivi sui social, Audace Social Club e Giancarlo Covino.

Infine, il preziosissimo tributo di Steo Disney con un allestimento delle sue celebri bambole dedicate proprio alla Carrà.


La mostra Raffaella. Icona dell'arte fotografa i cambiamenti dei costumi della società. Come quando Raffaella rese la cucina Scavolini “La più amata dagli italiani”, nessuno slogan fu mai pronunciato da persona più adatta e alla fine, è diventata proprio lei la più amata dagli italiani. E non solo.


RAFFAELLA

Icona dell'arte

dal 23 giugno al 3 settembre

Museo Civico Bari

Strada Sagges, 13 Bari

080.5772362


www.museocivicobari.it

info@museocivicobari.it




Gli artisti

Vauro

Vauro Senesi è un vignettista, scrittore, opinionista e attore italiano. Le sue vignette di satira politica sono state pubblicate su importanti testate italiane ed estere (Linus, Satyricon, Cuore, Il Venerdì, Corriere della sera, El Jueves e L’Écho des savanes). Politicamente schierato, si distingue per la satira graffiante e dissacratoria e per un tratto pulito, spesso e caricaturale.




LeDiesis Le street artists italiane più famose al mondo, preferiscono restare anonime e lasciare che la loro arte parli per loro. Il loro obiettivo è quello di rendere omaggio a figure femminili che hanno ispirato e ispirano ancora le nuove generazioni ritraendole con la S fiammeggiate di Superman.




 


Donald Soffritti Appassionato da sempre di disegno e di fumetti intraprende un percorso artistico che si conclude con il diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1990. Esordisce come vignettista sul quotidiano Il Resto del Carlino per poi debuttare come fumettista nel 1993 su Sturmtruppen. Nel 1997, entra nelle scuderie Disney, iniziando ufficialmente a disegnare storie e copertine per Topolino e Grandi Classici.


Andrea Giacopuzzi

Content creator, come lui stesso ama definirsi, crea immagini ironiche e frizzanti utilizzando i volti della cultura pop e le celebrità del momento. Illustratore, realizza opere grafiche per stampa su carta/tessuto. Tra i suoi clienti Dolce e Gabbana, Moncler, Disney, Chiara Ferragni, Ungaro, Nintendo, Byblos, Ducati e altri.


Gabriel Ebensperger Cileno, tra il 2009 e il 2015 ha illustrato la sezione interviste della rivista Paula, dove, tra il 2014 e il 2015, ha ricoperto anche il ruolo di direttore artistico. Nel 2015 ha lavorato al suo primo libro, il graphic memoir Gay Gigante, che gli è valso il Colibrí Medal Award per la migliore graphic novel del 2016. Ha pubblicato il suo primo libro per bambini, El libro de la tristeza nel 2018, e da poco è uscito un sequel di Gay Gigante: il romanzo illustrato  Planetarium.





Il Grande Flagello Account cult, si autodefinisce “L'anello (debole) di congiunzione tra Blob e la Gialappa's”. Creatore di video e immagini ironiche sempre al passo con l'attualità. Satira e arte salveranno il mondo!


Audace Social club

Giovane illustratrice, ironica, pungente, volutamente mordace, stravolge il significato dei luoghi comuni. Il suo progetto è una cassa di risonanza per tutti coloro che sono consci delle imposizioni e dei paradigmi troppo stringenti e vogliono comunicare oltre la linea tratteggiata.


Simon The Graphic Brindisino, Simone Dell’Aglio, compie studi artistici e si la laurea in comunicazione pubblicitaria a delineano il suo futuro lavorativo nel mondo della creatività e della grafica. Nel 2020 disegna la serie “Angeli al microfono” per omaggiare 10 big della musica internazionale prematuramente scomparsi. In un anno e mezzo produce quasi 300 artwork e ritratti in un crescendo che lo porta a produrre le illustrazioni per Sanremo 2022. Dal 2022 collabora con MilanoVibra diventando anche noto come #quellodellecarrà.


Stefano Menicagli Artista digitale conosciuto a livello internazionale. Il suo viaggio creativo è iniziato dalla fotografia per poi arrivare alla manipolazione digitale e l'uso dell'intelligenza artificiale.


Giancarlo Covino Le sue illustrazioni, ispirate alla cronaca, compaiono su diverse pubblicazioni italiane ed internazionali. Dal 2004 al 2006 è inviato a curare una rubrica di illustrazioni satiriche sul portale del Festival Internazionale della Satira di Salerno. Nel 2019 riceve il premio Prix della XI edizione del premio Cartoon SEA, concorso nazionale di umorismo e satira. È invitato, come disegnatore di live sketching, in eventi e convegni.


Andrea Mattiello Artista introspettivo, analista attento e sensibile, seleziona pochi elementi della realtà quotidiana e li utilizza come simbolo di grande contenuto espressivo con una grafica netta, decisa e ben tracciata. L'attuale produzione è rivolta al ritratto, con particolare attenzione al profilo, in cui convivono contaminazioni pop e rimandi alla tradizione dell'arte classica italiana in un mix di linee nette e contrasti di colori saturi.


Kelly Kantanoleon nata ad Atene, terminata la Athens College School, nel 1994 è stata accettata alla Coventry University of Fine Arts in Inghilterra, per poi tornare ad Atene dove ha continuato l'attività artistica fino ad oggi esponendo sia in Grecia che nel Regno Unito. È membro della Camera delle Belle Arti in Grecia (E.E.T.E.).


Zelda Bomba pittrice e disegnatrice francese le cui opere sono state esposte oltre che in patria, anche in Italia e nel Regno Unito. I suoi lavori esplorano temi relativi all'identità e all'espressione in uno stile pop art, ispirato alle controculture e alla fotografia di moda utilizzando una tavolozza di colori audaci con contrasti sorprendenti. 


Daria Derakhshan nata da madre italiana e padre persiano, è un’illustratrice e grafica. Le sue illustrazioni dai colori pop riflettono la sua anima libera, divertente e creativa. 


Miss Quark street artist nota per i paste up che raffigurano le scarpette rosse, simbolo della lotta contro la violenza e i suoi personaggi pop freschi e leggeri.


Alex Laben street artist che si è dedicato assiduamente alla stencil art in cui ha trasferito una raffinata attenzione nella cura dei dettagli e dei canoni estetici, senza disdegnare sperimentazioni cromatiche o nell'uso di materiali.


Carla Bru pioniera della street art italiana, artista raffinata che usa la tecnica del collage utilizzando ritagli di giornale e dando loro un nuovo significato, creando una nuova forma di arte, l'Art Telling. 


Elisabetta Raineri Appassionata di disegno fin da piccola e successivamente di modellazione, ha conseguito il diploma in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Ha lavorato come grafica e pubblicitaria, dal 2010 si avvicina alla pittura digitale e attualmente sperimenta la modellazione 3D.





Steo Disney è celebre nell'ambiente degli amanti delle bambole come creatore dei loro abiti in stile show, grande soiree ed ispirati a quelli indossati da Raffaella Carrà. Ha ideato e realizzato il primo varietà musicale in onda sui social interpretato completamente da bambole, Dollissima. Ha creato per il proprio atelier più di cento riproduzioni in scala 1:6 degli abiti portati da Raffaella nei suoi importanti show e balletti.




Ufficio stampa

Maria Paternostro

Informacittà - L’arte di comunicare

via San Gallo, 121 rosso Firenze

348.2416549 – mariapat@informacitta.net


raffaella icona dell'arte, raffaella carrà, museo civico di bari, bari, arte contemporanea, mostra collettiva, contemporary art, artist, artista, andrea mattiello, opere, acrilico, tela



martedì 25 aprile 2023

"25 ANNI LUNGO IL FIUME" - Mostra personale di Filippo Biagioli

 


25 ANNI LUNGO IL FIUME”, MOSTRA PERSONALE DI FILIPPO BIAGIOLI PRESSO “CUM VENIO - Casa Studio Galleria”, LARCIANO (PT) DAL 6 AL 28 MAGGIO 2023.


Si inaugura sabato 6 MAGGIO alle ore 17.00 la mostra personale “25 anni lungo il fiume” di Flippo Biagioli presso “CUM VENIO – Casa Studio Galleria”.


Il progetto espositivo “25 ANNI LUNGO IL FIUME”, retrospettiva di Filippo Biagioli, curata da Andrea Mattiello, è un percorso nel lavoro dell'artista toscano che parte dalla fine degli anni '90 fino ad arrivare all'attuale produzione, pittorica e scultorea, attraverso l'indagine dei materiali e delle diverse tecniche affrontate.

Il rapporto con la Natura è inscindibile dall'attività di Filippo e l'acqua ne è componente costante. L'acqua è elemento fondamentale per la creazione delle sue opere scultoree, mani e acqua danno vita plasmando la materia a figure totemiche ed essenziali, contemporanee e primitive allo stesso tempo.

Il fiume è il simbolo della vita che scorre, del continuo mutamento, mai uguale a se stesso nel suo continuo scorrere in una sola direzione. È il concetto di impermanenza radicato del Buddhismo per cui tutto è destinato a cambiare e ad evolversi. Il corso d'acqua è da sempre stato veicolo di scambi e quindi portatore di innovazioni, apertura verso l'altro e dei propri orizzonti. Conoscere percorrendo.

Il percorso artistico di Filippo Biagioli è paragonabile a quello di un fiume, un costante fluire attraverso il cambiamento pur restando fedele a se stesso; vita e arte, che in lui non hanno linee di demarcazione, hanno seguito un tragitto fatto principalmente di interiorità e spiritualità, in modo intimo, lontano dai clamori e dagli abbagli di un mondo assordante, competitivo e poco incline all'empatia. Da qui nasce l'idea per il titolo della mostra.

Venticinque anni di libertà creativa in cui l'artista ha potuto sperimentare le più disparate tecniche espressive, che lo hanno portato a collaborazioni ed esposizioni in importanti ambiti internazionali.

Elemento caratterizzante in tutta l'opera di Biagioli è il segno.

Un segno primordiale, non codificato, semplice ma deciso e incurante del comune concetto di bellezza e proporzione, crea spazi che successivamente saranno riempiti da campiture di colore piatto.

Un disegno arcaico che rimanda ad un certo primitivismo che fu tanto caro a molte avanguardie del primo Novecento, un segno universale che vive dalla notte dei tempi nell'inconscio di ogni essere umano. Un desiderio di purezza e autenticità, un ritorno alle origini quando il segno era l'unica possibilità per comunicare oltre la parola, un segno “analphabetico” perchè estremamente personale, direttamente espresso tramite l'ascolto del proprio “IO”.

Lo stesso artista si definisce “analphabeta”, ma chi “non sa scrivere” non è detto che non sappia parlarci o dire qualcosa di profondo e veritiero. E lui ci riesce benissimo. Così l'artista crea sulle sue tele un mondo che sa di magia arcaica, un affascinante incastro di immagini e parole che danno un'ironico tocco di primitivismo fumettistico all'occhio di chi le osserva.

In occasione della mostra “25 ANNI LUNGO IL FIUME” presso “CUM VENIO – Casa Studio

Galleria” di Larciano, l'artista ha realizzato l'installazione site specific,“Fanti”, composta da 215 elementi che animeranno il cortile interno dello spazio espositivo dialogando con i visitatori e la vegetazione presente. Fanti sono figure di gruppo di piccole dimensioni plasmate in calcestruzzo dipinto in fase di asciugatura che esistono nella loro molteplicità, come esercito, come comunità. Verranno posizionati in gruppi di elementi che presentano singolarità matematiche.

Un viaggio immersivo fra le anse di un pensiero proiettato al futuro. Come la vita. Come il fiume.



Inaugurazione sabato 6 maggio 2023.

Ingresso libero.

La mostra resterà aperta fino al 28 maggio 2023 e potrà essere visitata tutte le domeniche dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Gli altri giorni le visite saranno possibili in concomitanza degli eventi previsti o previo appuntamento al numero: 348 3885267 Elena.



Info e contatti:

CUM VENIO – Casa Studio Galleria”, Piazza Quattro Martiri, 43 Larciano (Pistoia) 348 3885267

Instagram: cvm_venio


www.filippo-biagioli.com


25 anni lungo il fiume, filippo biagioli, cum venio casa studio galleria, larciano mostra personale, retrospettiva, arte contemporanea, contemporary art, arte tribale, fanti, andrea mattiello, artist, artista, fiume

mercoledì 22 febbraio 2023

"LE DONNE DI LEONARDO"


“LE DONNE DI LEONARDO”, COLLETTIVA DI ARTE CONTEMPORANEA PRESSO “CUM VENIO - Casa Studio Galleria”, LARCIANO (PT) DAL 4 MARZO AL 26 MARZO 2023.



Si inaugura sabato 4 marzo alle ore 17.00 la mostra collettiva “Le donne” presso “CUM VENIO – Casa Studio Galleria”.

La mostra, ideata dal professore Bruno Ialuna, ruota intorno alle figure femminili di Leonardo da Vinci e presenterà una serie di reinterpretazioni, pittoriche e fotografiche, delle opere del genio vinciano.

Visioni personali e contemporanee che traghettano icone rinascimentali nel nostro vissuto quotidiano, fra cultura e ironia, interrogativi e contraddizioni.

Esporranno gli artisti Filippo Biagioli, Laura Corre, Lucia Fattori, Lina Gini, Samuele Massaro, Andrea Mattiello, Luigi Petracchi, Ryca.


Durante il periodo dell'esposizione si svolgeranno attività tese all'approfondimento, incontro con Mauro Mazzoncini, esperto leonardiano, e letture di brani descrittivi sulle donne di Leonardo.

Seguiranno un pomeriggio dedicato alla conoscenza del mondo olistico e la presentazione del primo libro fantasy scritto da Azzurra Eschini.


Inaugurazione sabato 4 marzo 2023.

Ingresso libero.


La mostra resterà aperta fino al 26 marzo 2023 e potrà essere visitata tutte le domeniche dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Gli altri giorni le visite saranno possibili in concomitanza degli eventi previsti o previo appuntamento al seguenti numero:

348 3885267 Elena


Info e contatti:

“CUM VENIO – Casa Studio Galleria”

Piazza Quattro Martiri, 43 Larciano (Pistoia)

348 3885267


Instagram: cvm_venio


le donne di leonardo, leonardo da vinci, mostra collettiva, cum venio, larciano, casa studio galleria, andrea mattiello, arte contemporanea, contemporary art, artist, artista, dama con l'ermellino, la bottega dell'angelo, filippo biagioli, laura corre, galleria d'arte